Treno da Stoccolma a Abisko: il mio viaggio in Svezia

Era il mese di novembre quando decisi di organizzare il viaggio della vita, quello che desideravo da anni: vedere l’aurora boreale. La scelta è ricaduta sulla Svezia, perchè l’anno precedente avevo già visitato la Norvegia e cercavo una nuova meta. Il mezzo di trasporto? Un treno da Stoccolma a Abisko.

treno-da-stoccolma-a-abisko

Nel cuore della Lapponia per cercare l’aurora boreale

L’aurora boreale è uno di quei fenomeni naturali che, anche senza troppe spiegazioni scientifiche, sono in grado di lasciare chiunque a bocca aperta. Da un po’ di tempo avevo scaricato applicazioni per monitorare la situazione delle perturbazioni del campo magnetico solare. Detta così sembra complicata, ma semplicemente indicano se ci sia o meno l’effettiva possibilità di vedere l’aurora o meno. A conti fatti, prenoto il volo per Stoccolma e preparo lo zaino.

Partiamo da soli, io e il mio inseparabile zaino Anthony, pronti a conquistare la Lapponia, la terra dei Sami, la popolazione locale che ancora conserva le proprie tradizioni, nonostante la difficile storia che hanno dovuto subire. Prima di giungere in questo territorio, però devo farne di strada. Dedico qualche giorno alla scoperta della città, in attesa di prendere il treno da Stoccolma a Abisko. Giusto il tempo di prepararmi alle rigide temperature che avrei trovato una volta arrivata.

interni-del-treno-da-stoccolma-a-abisko

18 ore di viaggio, ecco il treno da Stoccolma a Abisko

Questo è il tempo che ho trascorso nel mio vagone notte. Sei letti, sei brick contenenti acqua da bere, prese per caricare i dispositivi elettronici, comodi cuscini e profumate lenzuola. Il mio viaggio in treno da Stoccolma a Abisko si svolge prevalentemente in notturna e, considerando che le ore di luce in Svezia in questo periodo di riducono a circa 4- 5 al giorno, vedo solo buio fuori dal finestrino. In un primo momento faccio due chiacchiere con le tre ragazze che dormiranno nel mio stesso vagone, poi ognuna si ritira nel suo letto, il mio è quello più in alto e scomodo da montare.

Mi guardo un film, vado in bagno (pulitissimo) e dormo. Vengo svegliata dallo spiraglio di luce che illumina i boschi ricoperti di neve. Ammetto che è stato il risveglio più bello della mia vita e vedere quel paesaggio immobile e candido, illuminato dai raggi del sole, mi ha scaldato il cuore. Forse è meglio che questo caldo me lo conservi dentro, perchè una volta arrivata ad Abisko, mi attende una temperatura glaciale.

stazione-di-kiruna

I prezzi del treno da Stoccolma a Abisko

Il prezzo base per questo viaggio è di 490 NOK, ossia circa 49 euro. A questa tariffa si può avere un posto a sedere in vagone classico. Per un posto in cuccetta con lenzuola, cuscino e acqua, il prezzo è di circa 790 NOK, 79 euro. Ovviamente influisce molto anche la tempistica con la quale si prenota il viaggio in treno da Stoccolma a Abisko. Prima si fa e più si risparmia.

Sul treno è presente un servizio ristorante, ma ho preferito acquistare le provviste al supermercato prima di partire, per risparmiare e tagliare un po’ i costi. In ogni caso, il treno è provvisto di ogni servizio e, personalmente, mi sono trovata molto bene. Inoltre, è possibile proseguire fino a Narvik, in Norvegia, cosa che ho fatto, perchè credo ne valga davvero la pena. Ma questa è un’altra storia, e ve ne parlerò prossimamente!

Ah, dimenticavo! L’aurora boreale l’ho vista, ma anche questa è un’altra storia.



34 commenti su “Treno da Stoccolma a Abisko: il mio viaggio in Svezia”

    • Potrebbe non essere allora! Anche se durante il periodo estivo, offre dei bellissimi sentieri, quindi potresti lasciare il luogo, e cambiare il periodo!

  • Io amo il nord Europa. Ci siamo stati in viaggio di nozze e ci piacerebbe molto un giorno tornarci, magari proprio per ammirare l’aurora boreale! Bella l’idea del treno anche se, conoscendomi, non riuscirei ad addormentarmi con altre persone in cuccetta. Sono strana io purtroppo…

    • Ci sono anche le cuccette private nel caso! Io ne ho scelta una mista, tanto viaggiavo da sola e non ho problemi, ma è molto attrezzato il treno!

  • Penso che una meraviglia della natura come l’aurora boreale valga tutte quelle ore di treno; mi emoziona anche solo l’idea del viaggio. Sono curiosa di sapere come prosegue, anche se ci hai già svelato il finale =)

  • E’ sempre bello leggere i viaggi per l’aurora boreale attraverso i treni, sai pensavo che il biglietto costasse di più anche prenotandolo prima. Sarebbe una belle esperienza, svegliarsi con i primi raggi del sole in un paesaggio tutto innevato.

    • Incredibile è dir poco. Sognavo quest’esperienza da anni,, e non ha deluso le aspettative, anzi, le ha decisamente confermate!

  • Non vedo l’ora di leggere il racconto dell’aurora. Adoro i viaggi in treno, peccato che fosse buio per tutto il viaggio, altrimenti chissà che bel paesaggio avresti visto!

    • Solo quello che ho visto all’alba, è valso tutte quelle ore di treno! Davvero uno spettacolo pazzesco, sembrava che si fosse congelato il mondo.

  • Solo recentemente ho avuto occasione di riscoprire il mio amore per i viaggi in solitaria, amore sopito a causa della pandemia. Leggere di questa tua avventura alla scoperta di uno dei fenomeni naturali che più di ogni altro vorrei scoprire in prima persona mi riaccende un fuoco tale da spingermi quasi a prenotare un biglietto aereo!

    • A mio parere, è stata l’esperienza più bella della mia vita. Mai provato emozioni così forti e cosi segnanti come durante questo viaggio.

    • Per me è stata l’Esperienza, con la E maiuscola. Niente di più bello mi è mai capitato!

  • Com’è la luce a Novembre? Io ci vorrei andare a fine Novembre e mi chiedevo se era completamente buio come la notte qui da noi o se era più come sempre al tramonto. L’aurora l’ho già vista ma andrei per rivederla, è qualcosa di unico!

    • Verso fine novembre, quando sono andata io, la luce c’era da mattinata inoltrata (intorno alle 9.30), fino al massimo alle 3, ma stando larghi. Sono riuscita a girare lo stesso e a godermi il parco di Abisko senza problemi comunque!

  • Sono stata nella regione dei Sami qualche anno fa, precisamente a Hemevan, ed è stato un viaggio indimenticabile. Purtroppo non ci sono arrivata in treno ma in aereo, e sicuramente è un’esperienza meno coinvolgente perché sono partita da una città come Stoccolma e sono arrivata nel bel mezzo del nulla lappone. Ed era estate, quindi niente aurora boreale perché era estate, però ho visto il sole di mezzanotte per cui non mi lamento!

    • Bellissima esperienza! Il sole di mezzanotte mi manca. Sai a volte penso a quanto possa essere difficile vivere con delle condizioni di luce così avverse per noi, ma loro sembrano così abituati da non accorgersene neanche!

  • Meraviglioso viaggio, quello tra i Saami e il grande spettacolo dell’aurora boreale. Arrivarci in treno credo sia un meraviglioso valore aggiunto, l’emozionante preludio di una grande emozione. Ottima idea!Fantastico!

  • Non sono mai stata in Svezia o in Norvegia, ma devono essere posti meravigliosi da visitare, nonostante le pochissime ore di luce disponibili in questo periodo dell’anno. L’aurora boreale sarà stata magnifica e spettacolare da vedere a occhio nudo, hai fatto un viaggetto meraviglioso!

  • Questi viaggi sono I VIAGGI, nel senso che hanno in sé una magia ed un’emozione che racchiudono totalmente il valore del viaggio e di quello che insegna attraverso le sue tappe ed esperienze. Ti giuro sono incantata!

  • Adoro viaggiare in treno, anni a dietro presi il treno notturno Zurigo/Roma e mi piacque tantissimo. Sicuramente continuerò a leggerti per sapere di più del tuo viaggio in Svezia.

  • Adoro viaggiare in treno, la trovo la cosa più rilassante che esita, ti godi il paesaggio, ti leggi un libro, il tutto senza stress . Ammetto che solo a vedere le foto ho sentito freddo, ma sono curiosa di Sapere di più del tuo viaggio in Svezia

  • Furba, ci lasci così, con la suspance!
    Vado a cercarmi l’articolo continuativo, devo sapere il seguito.
    Ma quando sei andata? Recentemente? Per via del Covid, dico, tutto sotto controllo?

    • Non sono andata l’anno prima che succedesse tutto quanto, restate in attesa che a breve arriva il seguito!

  • Ecco questi sono i viaggi che voglio fare, quelli che fanno inseguire proprio la scoperta di qualcosa di diverso con un po’ di avventura.

  • Ciao Patrizia ,
    sto programmando il viaggio per Abisko , passando per Stoccolma.
    Vedere l’aurora boreale è uno dei miei sogni !
    Partirò sola , come sempre , per congiungermi con la natura .
    È la prima volta che affronto un viaggio sulla neve , in realtà , son sempre stata una donna di mare .
    Partirò con un budget molto basso , sono una musicista e quindi mi arrangerò .
    Stavo confrontado i prezzi del treno , ma non riesco a capire se sono nel giusto sito . Non capisco se il viaggio notturno è compreso di letto in cuccetta o no .
    Partirò a metà marzo circa .
    Puoi consigliarmi il sito dove prendere il biglietto per il treno ? visti i prezzi forse sarebbe meglio volare fino a Kiruna ?
    Grazie infinite !

    • Io ho organizzato tutto da casa, non ho acquistato niente sul posto, visiti i costi maggiorati. Non conosco i prezzi dei voli per Kiruna, ma sicuramente sono più elevati di quelli del treno (che poi è un’esperienza imperdibile anche!). Dai siti ufficiali delle ferrovie sedevi e poi direttamente attraverso gli ostelli, ho acquistato tutto circa un mese prima della partenza!

      • Grazie infinte Patrizia,
        penso che prenderò il treno, sarà un’esperienza indimenticabile .
        Magari poi ti racconto !
        A presto.
        Elisabetta

  • In che periodo sei stata? Io andrò i primi di novembre, e sto leggendo di tante guide che non fanno attività da neve prima di dicembre e mi sta venendo il Dubbio che non ci sia neve a novembre 😅

    • Sono stata ad Abisko a metà novembre ed effettivamente era tutto un po’ spento. Calcola che sono andata nell’unico ostello aperto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.