Alla scoperta del porto di Genova

Non è un caso se il porto di Genova risulti essere il più grande porto italiano. Ottiene il primato grazie alla sua estensione come superficie e anche come numero di rotte di navigazione. Zone adibite alla pesca, altre destinate a passeggiate panoramiche, è uno dei motivi di vanto della Superba.

porto-di-genova

Il porto di Genova nella storia

Genova è conosciuta per il suo passato marittimo. Un popolo di navigatori, dove il mare non è lo sfondo dei racconti che ne narrano le vicende, ma è il protagonista. Questo passato si è evoluto, fino ai giorni nostri, quando ancora la città detiene molti primati nel settore. Dopo lo stop che il porto di Genova ebbe dopo la Seconda Guerra Mondiale, a causa degli ingenti danni dovuti ai bombardamenti, la ripresa fu gloriosa.

Con l’aumento del carico di lavoro, il porto antico venne progressivamente abbandonato e destinato ad altri utilizzi. Il nuovo porto di Genova continuava ad espandersi verso ponente, dove la maggiore profondità dei fondali e la possibilità di costruire nuove infrastrutture, ha reso più semplici le operazioni.

porto-di-genova-dal-battello

Le sezioni del porto

Percorrendo l’area del porto di Genova da Ponente, verso Levante, si incontrano varie sezioni.

  • Porto di Prà: famosa non solo per il pesto, Prà ospita il terminal container più grande dell’intero porto di Genova.
  • Bacino di Multedo- Sestri Ponente: si trovano qui il porto petroli e il porticciolo turistico con 2000 posti barca.
  • Bacino di Sampierdarena: hanno qui sede i terminal del commercio di merci, rinfuse e container; esattamente sotto la Lanterna, si erge un centrale Enel ormai dismessa dal 2017.
  • Southern European Container Hub: è il termina dedicato ai container.
  • Stazioni Marittime: dedicate al trasporto passeggeri.
  • Porto Antico: l’antica sede del porto ora riqualificata e adibita a scopo residenziale, turistico e commerciale.
  • Area di Levante: qui si possono scorgere le navi in riparazione e anche l’area della fiera, dove ogni anno si tiene il Salone Nautico.
giro-del-porto-in-battello

Un luogo di storia, di memoria e di ripresa

Se in passato il porto di Genova è stato luogo di fama e di discordie dei camalli, gli scaricatori delle navi, nel tempo ha subito vari alti e bassi. Innumerevoli le navi che salparono per le Americhe, tanto che La Boca, un quartiere di Buenos Aires, fu fondato da genovesi. Dopo lo stop dovuto alle guerre, la ripresa fu incessante.

Oggi si possono ammirare i segni di questa storia gloriosa, attraverso edifici, musei ed eventi che celebrano quello che è stato il fulcro dell’evoluzione della città. Se da un lato il Porto Antico è diventato il nuovo centro della movida genovese grazie alle opere di Renzo Piano e alla riqualificazione della zona, la Lanterna resta uno dei simboli di Genova. Con i suoi sessantasette metri, resta il faro più alto del Mediterraneo.

Un tour in battello al porto di Genova

Esistono dei tour in battello per poter ammirare il patrimonio storico e culturale del porto di Genova. Sono escursioni da un’ora alla scoperta del porto nuovo, del porto antico e dell’avamporto. Trovate qui tutti gli orari e le informazioni.

porto-di-genova-contest

Fino al 26 settembre 2021 avete anche la possibilità di partecipare al contest fotografico #SHOOTYOURPORT, pubblicando le vostre foto su Instagram. Utilizzate gli hashtag #shootyourport e #syp2021, seguite @igersgenova e condividete le immagini che secondo voi rappresentano questo luogo.



12 commenti su “Alla scoperta del porto di Genova”

  • Sai che non sono mai stata a Genova? Mi piacerebbe molto visitarla e dedicare del tempo anche al suo porto. Bella l’idea dell’escursione in battello alla scoperta del porto. È una cosa che farei senz’altro! Grazie dell’idea!

    • Un modo alternativo per scoprirla e poi decidere, dal mare, quali attrazioni ti piacciono di più e vorresti visitare una volta tornata a terra!

  • Genova è una delle città più belle del mondo, io ci torno sempre volentieri. Però non ho mai considerato la possibilità di fare un giro in barca per vedere la città dal mare… la prossima volta che ci vado, vedrò di rimediare!

    • Te lo consiglio perchè hai modo di vedere la città da un altro punto di vista e riesci a farti davvero un’idea su quanto sia bella Genova!

  • Non sapevo ci fossero delle vere e proprie escursioni, con battelli che ti portano a visitare il porto!
    Comunque è proprio una delle bellezze di Genova!

    • Neanche io lo sapevo, infatti sono rimasta piacevolmente sorpresa! Comunque lo consiglio vivamente perchè si ha una visione sulla città davvero spettacolare!

  • Ho letto l’articolo con il sorriso sulle labbra perché è proprio qui che ci siamo incrociate e abbiamo chiacchierato e mi ha fatto tanto ma tanto piacere! Il Porto Antico di Genova penso sia uno dei luoghi più suggestivi della città e ti giuro che passeggiando tra i suoi imbarchi mi sento davvero a casa. E poi al Porto Antico… C’è Altromercato!

    • Esatto, dove passo sempre anche io! Se ti capita di tornare, fai il giro in battello, è davvero molto interessante e credo ti piacerebbe molto.

  • Super post e super iniziativa! Il Porto Antico è uno dei miei posti del cuore, quanto mi mancava in America! Cercherò di partecipare anche io al contest 🙂

    • Non vedo l’ora di vedere la tua foto! Io,, di base, ho la passione per i porti, quindi già parto avvantaggiata. Quello di Genova è bello perchè è vario: dalla movida del porto antico, fino alla tranquillità delle zone di scarico e carico. Approvatissimo!

  • Ho fatto qualche giro nel porto di Genova, e ho ascoltato molte delle storie che lo caratterizzano. Mi piacerebbe molto fare il giro in battello: dal mare l’ho visto dalle navi da crociera ed ho sempre immaginato che ogni golfo, ogni anfratto e ogni palazzina avessero mille storie da raccontare. Chissà che foto meravigliose!

    • Infatti non vedo l’ora di vedere il risultato del contest! Il porto di Genova ha davvero migliaia di storie da raccontare, ed è sempre bello ascoltarle!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *