Cosa vedere in Valle d’Aosta in 10 tappe

Piccola e raccolta, la Valle d’Aosta offre molte più attrazioni di quante possiate immaginare. Castelli, paesaggi naturali, montagne innevate e tante attività sportive, vi daranno il benvenuto in questa splendida regione. Ecco cosa vedere in Valle d’Aosta.

#1 – Parco Nazionale del Gran Paradiso

Parco-del-gran-paradiso

Stiamo parlando del più antico parco italiano. Qui potrete ammirare una grande varietà di flora e fauna, in quanto si sviluppa per un’altezza complessiva di 4000 m. Inutile dirvi che i panorami che troverete sono sensazionali e che facilmente riuscirete a scorgere il simbolo del parco che si nasconde tra una cascata e una distesa di stelle alpine: lo stambecco.

#2 – Forte di Bard

Il complesso fortificato medievale è riuscito a conquistare anche il grande cinema; le location italiane del film ‘Avengers Age of Ultron’, si trovano proprio qui. Il forte sorge sui resti di un antico castello distrutto da Napoleone. Interessante è l’itinerario delle prigioni, dove documenti, quadri e ricostruzioni in 3D narrano la storia di questo luogo. A fine agosto una rievocazione dell’assedio napoleonico, anima l’intero borgo.

#3 – Museo dell’alimentazione di Introd

Fra le cose da vedere in Valle d’Aosta ci sono anche molti itinerari gastronomici; tra di essi vi è quello che porta al Museo Maison Bruil di Introd. E’ un esempio perfetto di architettura rurale che conserva al suo interno una mostra per far conoscere i prodotti tipici locali e le tecniche di produzione e conservazione. E’ possibile prenotare degustazioni con i produttori e acquistare le tipicità valdostane; dai vini ai formaggi, fino alla cura per il corpo.

#4 – Barefooting – Morgex

Siamo a Morgex e questo percorso di 600 m, offre un’esperienza sensoriale davvero sorprendente. Dovrete affrontare una camminata su vari materiale: pietra, legno, fango, erba; tutto rigorosamente a piedi nudi. Coi piedi si esplora il mondo e quindi perchè non scoprire le sensazioni che si provano sulla pelle? Nello stesso centro troverete varie attività: rafting, escursioni a cavallo e vari sport.

#5 – Castello di Fenis

castello di fenis

Stranamente non è nato per scopi militari, ma residenziali. Fu infatti la sede della prestigiosa famiglia Challant. Viene spesso definito ‘castello fiabesco’ a causa della sua complessità architettonica e dei suoi stupefacenti dipinti interni. Come tutti i castelli che si rispettino, la leggenda vuole che sia abitato dal fantasma del bambino che troverete imbalsamato dentro al castello, ucciso per le classiche questioni ereditarie.

#6 – Skyway Monte Bianco

Amici, wow, è una cosa magnifica! Non a caso è definita l’ottava meraviglia del mondo. Oltre all’aspetto emozionale, l’ingegneria di questa opera è riconosciuta in tutto il mondo. Tre stazioni vi porteranno in cima al Monta Bianco; si parte da Courmayeur (1300 m) e si arriva a Punta Helbronner (3466 m). Dalle avveniristiche cabine, avrete una vista a 360° sulle Alpi e poi, essere sul tetto d’Europa, non è così male!

#7 – Vetan

Siamo a 1800 m di altezza, in un paese che ha qualcosa di particolare. Negli ultimi anni, sono arrivati qui sciamani e maestri di yoga, attirati dalle energie particolari del luogo. Una di loro, ha edificato un piccolo altare dedito alla protezione del Monte Bianco. Ovviamente ha preso il sopravvento l’aspetto commerciale, ma basta infilarsi in uno dei moltissimi sentieri in mezzo alla natura, per trovare le vere energie del posto.

#8 – Arnad

Lo so, avete già l’acquolina pensando al lardo. Schiena del maiale, maturata per almeno tre mesi con una miscela segretissima di spezie, aromi ed erbe. Ma c’è altro in questo piccolo paese. Il santuario è dedicato alla Madonna delle Nevi, che cacciò da una caverna una strega e un diavolo. Curiosa è anche la pietra della fertilità, un po’ pagana, ma ancora al centro delle credenze popolari.

#9 – Colle Gran San Bernardo

Inaugurato il nel 1964, il Traforo del Gran San Bernardo fu il primo aperto al traffico attraverso le Alpi. Potrete percorrerlo, anche a piedi, in qualche ora per andare a prendervi della cioccolata nella nostra vicina Svizzera. Unirete un’esperienza alternativa, ai sapori classici a cui nessuno sa resistere!

#10 – Gastronomia in Valle d’Aosta

cosa vedere in valle d'aosta
Polenta concia

Dopo aver capito cosa vedere in Valle d’Aosta, volete andarvene senza aver provato qualche cosa di tipico? Non se ne parla neanche! Allora entrate una panetteria e chiedete queste due specialità. I primi sono i biscotti tipici valdostani a base di nocciole, uova, farina e zucchero; accompagnati da una gustosissima crema di Cogne, sono davvero perfetti! Il pane nero è un classico della zona; farina di segale, frumento e acqua, amalgamati da mani sapienti insieme al lievito madre. Fidatevi di me, provateli!



27 commenti su “Cosa vedere in Valle d’Aosta in 10 tappe”

  • Io ho vissuto per molti anni a Torino e qualche volta sono andata a Saint Vincent al Casinò ma in realtà non ho mai avuto modo di visitare la Valle d’Aosta come merita. Prendo nota dei tuoi suggerimenti e spero di poter tornare presto a viaggiare da queste parti meravigliose della nostra bella Italia.

  • Con la mia ragazza vogliamo farci un giro da quelle parti e mi sa che, a questo punto, utilizzeremo come base il tuo articolo e il tuo percorso. Sicuramente per noi non devono mai mancare i castelli e posti dove mangiare qualcosa di tipico. Ma vedo che c’è tutto qui. Che dire? grazie mille

  • Sono stata diverse volte in Valle d’Aosta, anche perché dal Piemonte è molto facile da raggiungere. Infatti sto proprio pensando di tornare a visitare il forte di Bard e il castello di Fenis, dove sono stata tanto tempo fa. Sullo SkyWay sono salita due volte ed è davvero un’esperienza che ti lascia senza fiato: uno spettacolo meraviglioso!

  • Sono stata proprio in Valle d’Aosta in queste vacanze Natalizie, un posto davvero molto bello. Ci tornerò in privamera per poterla visitare meglio

  • Mi sembrano già delle motivazioni abbastanza convincenti per poter pianificare un bel viaggetto in Valle D’Aosta. Ci farò di sicuro un pensierino

  • Non sono mai stata in Val D’Aosta ( che vergogna! ) purtroppo questa bella regione italiana mi manca, ma spero di rimediare al più presto, intanto seguo gli articoli e prendo nota

  • La Valle d’Aosta è una delle regioni italiani che conosco abbastanza poco ma che mi attira di puù; visto che non e molto lontana da dove abita, mi riprometto sempre di andarci. E penso che i tuoi spunti siano molto utili e interessanti!

  • Prima o poi riuscirò a scoprire la Val d’Aosta, che per le sue montagne e i suoi castelli mi affascina molto. Ci sono passata solamente una volta, nell’estate del 2015, per raggiungere la Francia e in quell’occasione ho fatto una breve tappa a Courmayeur. Il Monte Bianco l’ho visto – spettacolare – ma partendo con la funivia da Chamonix, in Francia. Ora vorrei provare la Skyway Monte Bianco. Ho visto sul web delle immagini bellissime!

  • La Valle d’Aosta è una regione piena di resti romani e importante testimonianze di una parte di storia antica fondamentale per l’Italia. Adoro questa regione e non solo per la parte culturale, ma anche per quella gastronomica e ludica, perché adoro le sue piste da sci. Quest’anno ho saltato, ma mi riprometto di farci un salto a breve, neve permettendo.

    • Ti dico solo che lo scorso weekend di neve non ce n’era. Mi sembrava davvero surreale purtroppo.

  • Per me che sono un’appassionata di castelli, il castello di Fenis sarebbe di certo la prima tappa!

  • Ho frequentato spesso le località sciistiche valdostane ma mi manca tutto il lato castelli, il forte di Bard e mi riprometto da tempo di cercare di fare più escursioni anche in queste parti della regione.

  • Non sapevo né del museo di Introd (e ci sono stata a Introd mannaggia) né dello yoga. La Valle d’Aosta continua a stupirmi, è una regione che amo e che raggiungo in breve tempo: spero di tornarci prestissimo!

  • Mi vergogno q dirlo, ma ancora non sono mai stata in Valle d’Aosta! Prenderò spunto da questo tuo scritto per iniziare a visitarlo! Fra l’altro amo davvero tanto i castelli e in questa Regione mi sa che troverò “pane per i miei denti!

    Grazie mille carissima
    Mimì

  • Conosco diversi dei posti che hai citato perchè un tempo abitavo in provincia di Biella e quindi ero molto vicina alla Valle D’Aosta. Durante le vacanze natalizie siamo tornati su e abbiamo visitato nella Valle di Gressoney un altro luogo che ti consiglio moltissimo: Castel Savoia a Gressoney Saint Jean. Una meraviglia!!

  • Ho amato la Valle d’Aosta e sono stata per un brevissimo periodo. sono andata via con la promessa di tornarci e per più tempo. Ha troppe meraviglie tutte da scoprire!! Bellissimo articolo❤

  • Non sono mai stata in Valle d’Aosta quindi ogni consiglio su cosa visitare è sempre utile, tra tutti i 10 punti, conoscevo solo Bard.

  • Conosco molto bene la Valle D’Aosta, grazie al fatto che sia una delle regioni confinanti al Piemonte da cui sono attratta moltissimo!!! Ma devo mettere che alcuni dei punti segnalati nell’articolo mi sono sconosciuti come #3 e #4 🤔 devo aggiungerli nel mio prossimo itinerario valdostano!

  • Da qualche mese sento una specie di attrazione verso la montagna, per quanto io non ne sia un’amante. Sono sempre indecisa tra Val d’Aosta e Trentino. Per vedere tutte queste cose quanti giorni diresti di dedicarle?

    • Tutte queste? Minimo due settimane! Sono su tutto il territorio e, seppure la Valle d’Aosta sia piccola, è lo stesso dispersiva!

  • E’ da poco che abbiamo iniziato a conoscere ed apprezzare la Valle d’Aosta. Guarda caso siamo appena tornati da qualche giorno a La Thuile! Tra i posti che hai elencato dobbiamo ancora sicuramente fare il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Monte Bianco, in estate però!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *