Capodanno celtico: le origini di Samhain

Halloween, come viene chiamata oggi questa festa ben più importante, è in realtà il capodanno celtico. Un evento che segnava (e segna) la fine del periodo della luce e stabiliva l’inizio del periodo più oscuro, votato alla ricerca interiore ed introspettiva. Samhain è una festività celtica dalle origini antichissime, andiamo a conoscerle insieme.

Il significato di Samhain

Per trovare le origini del capodanno celtico, occorre fare un salto indietro nel tempo presso le isole britanniche e l’Irlanda. Erano questi i luoghi abitati dai celti, soliti a suddividere l’anno in 8 parti fondamentali, ognuna segnata da celebrazioni e rituali. Quattro erano quelle che seguivano il ciclo solare:

  • Yule: solstizio d’inverno il 21 dicembre
  • Oestara: equinozio di primavera il 21 marzo
  • Lithà: solstizio d’estate il 21 giugno
  • Mabon: equinozio d’autunno il 22 settembre

le restanti quattro erano quelle che seguivano invece quello lunare:

  • Beltaine: festa di primavera del primo maggio
  • Imbolc: 1 febbraio
  • Lughnasad: festa d’estate il primo agosto
  • Samhain, festa dei morti celebrata l’1 di novembre

Quest’ultima, identificata anche come capodanno celtico, stabilisce la caduta del velo fra il mondo dei vivi e dei morti.

capodanno-celtico
ph credits Saggia Sibilla

Come si celebrava il capodanno celtico

Il capodanno celtico durava tre giorni, durante i quali venivano fatti dei sacrifici animali per offrire alla terra un ringraziamento per il raccolto dell’anno trascorso. Come molte festività celtiche, anche Samhain viene festeggiata su più livelli. Quello materiale, con la sistemazione del raccolto e quello spirituale, con un viaggio introspettivo all’interno di sè stessi.

La celebrazione prevede l’apertura dei sidh, ossia dei tumuli dove vivono divinità ed eroi. Gli spiriti dei defunti vengono richiamati sulla terra dalla Tir nan oge, la dimensione parallela dove riposano in una condizione di eterna giovinezza. Sono molte le somiglianze con il Dia de los Muertos messicano, così come la celebrazione del giorno dei morti cristiano. Sono stati infatti i Romani a riprendere questa tradizione, adattandola all’epoca cristiana.

Il momento dell’accensione del fuoco sacro era uno dei più importanti del capodanno celtico. Si tratta infatti del Simbolo della rinascita e dell’inizio del nuovo anno. Erano i druidi a celebrare questo rito ed anticamente tutta la comunità era tenuta a parteciparvi. L’accensione era l’inizio all’assemblea dove si risolvevano i conflitti e dove veniva ripartito equamente il raccolto.

Come celebrare il capodanno celtico

Samhain non è una festa comune, ma bensì un viaggio all’interno della propria personalità . Un tempo non era usanza festeggiare in modo comunitario questa festa, proprio perchè era il tempo da dedicare all’individualità. Per favorire il rinnovamento interiore, oggi, una delle pratiche più comuni è quella di liberarsi dalle cose legate al passato. Oggetti, lettere, abiti, tutto è un peso in più da portarsi sulle spalle. Dedicatevi ad attività che vi fanno stare bene e che vi permettono di pensare. Io, ad esempio, mi dedico alla lavorazione della lana a maglia e ad uncinetto.

capodanno-celtico

Il fuoco è il simbolo di Samhain, ma non vi verrà richiesto di accendere un falò nelle vostre case, bensì di tagliare col passato, accendendo simbolicamente una candela, tradizionalmente nera. Sono diversi gli elementi che caratterizzano il capodanno celtico, ve ne lascio alcuni qui sotto.

  • Colori: Nero, Arancione, Rosso
  • Prodotti: mele, granturco, patate, maiale, noci, sidro, idromele, zucca, thè di erbe, melograno
  • Erbe: cardo, crisantemo, foglie di quercia, felce, artemisia, salvia e rosmarino.
  • Incensi: mela, noce moscata, salvia, menta, mirra, patchouli
  • Pietre: ossidiana, onice e corniole.
  • Oli essenziali: patchouly, cipresso e mirra




19 commenti su “Capodanno celtico: le origini di Samhain”

  • Magie misteri e leggende mi affascinano sempre, il rituale delle mele non l’avevo mai letto da nessuna parte, davvero una cosa curiosa e allo stesso tempo molto significativo ringraziare gli antenati e la madre terra

  • Ma che bello ripercorrere con te queste antiche tradizioni. Qualcosina la conoscevo, avendo parenti a Dublino sono abbastanza incuriosita dalle antiche usanze celtiche.

    • Bellissimo! Spero tu vada a trovarli molto spesso perchè Dublino credo sia una delle città più belle al mondo!

  • Sapevo che Halloween aveva avuto origine in Irlanda e fosse una bellissima festa celtica! Non ne conoscevo tutti i dettagli però!

  • Sono sempre molto affascinata dai riti e dalle tradizioni e spesso spulcio siti e libri per scoprire le origini di questi miti e leggende, scoprendo spesso archetipi e caratteristiche comuni! Samhain è davvero una festa particolare!

    • Verissimo, le parti comuni si trovano sempre. Prendi solo il Dia de los Muertos, le tradizioni pagane del nord e la nostra celebrazione dei morti, sono esattamente uguali!

  • Nonsapevo della divisione in otto parti dell’anno, anche se conoscevo due o tre nomi dei diversi periodi. Molto interessante il rito delle mele, lo terrò in mente per l’anno prossimo.

  • Avevo letto molte delle usanze del Capodanno Celtico, ma sei stata molto brava a spiegarle in modo semplice e chiaro. Ho sempre molta difficoltà a capire la finalità di alcune tradizioni, ma penso di aver capito tutti gli intenti. Bellissima l’immagine di un inizio di anni dedicato a ciò che ci fa piacere. Bellissimo.

    • Hai ragione, molte volte si trovano spiegazioni intricate, per questo mi sono voluta fare un mio percorso personale, per capire meglio e più a fondo queste tradizioni

  • Un articolo davvero interessante! Non conoscevo praticamente nulla di quello che hai raccontato quindi grazie! Anche perché la civiltà celtica mi aveva affascinato tantissimo durante il mio viaggio in Irlanda alcuni anni fa!

  • Ho sempre sentito le persone parlare di Samhain ma non ne sapevo nulla, ora è tutto un pò piú chiaro! È davvero una festa interessante, la cultuea Celtica è meravigliosa.

  • Ammetto che non conoscevo che in realtà Halloween derivava dal capodanno celtico. Sinceramente lo preferivo nella “vecchia” versione, ora è tutta una festa commerciale che sinceramente non amo particolarmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.