Capodanno alternativo: festeggiare in modo originale

Come forse già sapete, lo scorso 31 dicembre io e Ricky ci siamo armati di tenda e abbiamo trascorso il nostro Capodanno alternativo in mezzo a neve e ghiaccio. Un’idea diversa per me, visto che lavorando come cuoca non ho mai festeggiato veramente questa ricorrenza.

capodanno-alternativo-in-oltrepo-pavese

Non essendo un’amante della ressa e delle cose convenzionali, ho fatto questa proposta per stare il più isolata possibile e potendo godere di un’ottima visuale su tutti i fuochi d’artificio dell’Oltrepò Pavese. Chissà cosa accadrà quest’anno! Nell’attesa della rivelazione, vorrei portarvi in giro per il mondo con due ospiti d’eccezione. Bru di Indonesia con Bru e Barbara di Wanderlust in Travel ci portano a festeggiare con loro il Capodanno alternativo a Bali e in Brasile. Curiosi di saperne di più?

1# Capodanno alternativo a Bali: tour dell’isola in scooter

Per me il modo migliore di iniziare un nuovo anno e farlo viaggiando, perfetto se un viaggio è originale e tocca luoghi immersi nella natura.

È deciso quest’anno parto sfidando la stagione umida con uno scooter tour dell’isola di Bali. La scelta è caduta sulla zona orientale nella reggenza del Karangasem. Ho prenotato solo le prime due destinazioni, il resto lo improvviserò in base alla voglia e al meteo.

foto di Bru

Il bagaglio per lo scooter tour deve essere molto pratico e ridotto al minimo indispensabile e comprendere assolutamente la mantella da pioggia.

Parto mentre un’alba colora il cielo di riflessi dorati, sono fortunata si prospetta una bella giornata di sole. La prima tappa è alle saline di kusamba, dove il sale purissimo è ancora trattato a mano in maniera tradizionale. Facendo evaporare l’acqua marina raccolta in vasche scavate nella sabbia vulcanica, poi la soluzione salmastra è lasciata cristallizzare all’interno di tronchi di legno.

capodanno-alternativo-in-indonesia
Foto di Bru

Il viaggio prosegue con uno stop alla selvaggia Virgin beach. Un bagno nelle limpide acque e un ottimo pranzo dai pescatori locali e sono pronta per riprendere la strada.

E’ la sera di San Silvestro e sono in un piccolo eco hotel immerso tra le risaie e la foresta, il panorama è a dire poco stupendo con il sole che tramonta dietro il grande vulcano Agung.

Una cena semplice con nasi goreng e satay ayam, accompagnato da un brindisi con birra bintang, i ragazzi dello staff hanno accesso ovunque tantissime candeline, creando un’atmosfera da favola.

Capodanno: solo i suoni della natura

Nessun abito da sera e nessuna festa con trenini e musiche, gli unici rumori sono quelli della natura, il gracidare delle rane, il frinire dei grilli, lo scrosciare del torrente, io la foresta e un enorme tappeto di cielo stellato con la sagoma del grande vulcano che mi sovrasta.

Domani lascerò questo luogo magico ma stanotte è tutto per me.

#2 Capodanno alternativo in Brasile: come si festeggia

La celebrazione del nuovo anno è un evento pieno di aspettative positive; c’è chi spera in nuove possibilità e nuovi inizi, rendendo questo momento una grande festa praticamente in tutto il mondo.

Pur sapendo che questo cambio di ciclo è qualcosa di simbolico, l’istituzione di una data per celebrare la fine dell’anno ha tenuto conto di diversi aspetti: dal calendario, alle credenze religiose, alla posizione geografica.

Per questo motivo, la fine dell’anno viene celebrata in momenti diversi in alcuni paesi.

Anche se il Capodanno ufficiale si celebra il 1° gennaio, i festeggiamenti e le celebrazioni iniziano già il 31 dicembre.

In Brasile, cade in piena estate e le famiglie e amici spesso si riuniscono per cena e festeggiano a casa o in riva al mare.

Il Capodanno più famoso del Brasile: in spiaggia a Rio de Janeiro

A Rio de Janeiro si svolge la festa più conosciuta che attira milioni di persone da dentro e fuori il Paese.

Le commemorazioni sono spesso associate a spettacoli musicali, varietà di piatti tipici, i tradizionali fuochi d’artificio e, ovviamente, l’apertura di bottiglie di champagne!

Inoltre, è comune eseguire il conto alla rovescia negli ultimi 10 secondi prima della fine dell’anno per segnare l’ingresso del 1° gennaio.

Le spiagge di Copacabana ogni anno si riempiono di migliaia di persone che vengono ad ammirare questo spettacolo unico!

capodanno-alternativo-in-brasile
Foto di Barbara

Le superstizioni di Capodanno in Brasile

Poiché il Capodanno rappresenta per molte persone l’arrivo di una nuova fase, alcune di loro sono molto superstiziose circa questo evento; vediamo alcune delle superstizioni più sentite (soprattutto a Rio e a Salvador de Bahia):

  • Indossare abiti bianchi (per portare la pace nel nuovo anno).
  • Saltare sette onde nel mare (ogni salto è legato ai desideri della persona per l’anno).
  • Mangiare le lenticchie per cena (per avere abbondanza e felicità).
  • Fare un brindisi con champagne (assicurati di avere un legame di lealtà e fiducia con la persona con cui brindi).
  • Gettare acqua sul pavimento di casa e spingerla fuori (ha a che fare con l’allontanamento delle cattive energie).
  • Mangiare semi d’uva o di melograno (per aiutare con la vita finanziaria).

Io, nel dubbio, le farei tutte…E tu?



19 commenti su “Capodanno alternativo: festeggiare in modo originale”

  • Sono contenta di aver partecipato a questo guest e di aver raccontato un pò delle mie tradizioni!
    In effetti è strano pensare che nell’altro emisfero si festeggi al caldo, saltando le onde e ballando sotto le stelle con i piedi nell’acqua.
    Comunque anche a Bali sembra essere davvero favoloso!

  • I capodanni più esotici che ho fatto sono stati in Brasile e in Thailandia. Ma devo ammettere che in questo sono un po’ come te, non mi piace la ressa, e alla fin fine i ricordi dei miei capodanni più belli sono legati a feste intime con pochi amici. Per viaggiare c’è tutto il resto dell’anno! 😉

  • E’ un pò che non passo il capodanno all’estero, solitamente vado in montagna con amici e privilegio viaggi nel resto dell’anno, Bali e il Brasile sono due destinazioni viste e posso immaginare la bellezza di un capodanno in luoghi così esotici, soprattutto in Brasile immagino i festeggiamenti di quel popolo così caloroso.

  • Anche se al momento il mio augurio più grande è di poterlo festeggiare serenamente in famiglia, senza quarantene a vietarcelo, direi che opterei sicuramente per un capodanno in Brasile non appena sarà possibile viaggiare sicuri.

  • Patrizia è stato bello poter collaborare con te e Babi per questo articolo sui capodanni alternativi, mi hai fatto ricordare un bellissimo momento
    grazie

  • Ormai sono anni che la mia filosofia mi impone di festeggiare un capodanno diverso e alternativo! Nel 2018 però avevo la mononucleosi ed ero ricoverata in ospedale, nel 2019 sono stata in famiglia sempre per alcuni problemi di salute, il 2020 va beh, cancelliamolo proprio… Ora finalmente mi rifaccio e quest’anno trascorrero il Capodanno nel mitico Wadi Rum in Giordania!

    • Questo si che è un bel Capodanno! Allora l’anno prossimo mi racconterai tu com’è stato il tuo capodanno alternativo!

  • L’idea di festeggiare il Capodanno col caldo mi fa strano, però mi attira tantissimo quello in Brasile! Deve essere magnifico trascorrerlo in spiaggia! Io sono abituata a festeggiarlo al freddo, in qualche capitale europea fredda, perciò sarebbe un’autentica novità.

  • Devo ammettere che mi avete messo in crisi : tra i due capodanni a Bali o Rio, non saprei proprio quale scegliere per primo. Potrei andare a vederli entrambi , ad anni alterni , anzi me lo auguro!

  • Festeggiare il Capodanno in viaggio è sempre stato sulla mia lista di esperienze da fare, purtroppo però lavoravo sempre. L’anno prossimo potrei farci un pensierino, soprattutto trovare un posto come Bali dove ci sono solo i suoni della natura attorno a rintoccare le ore.

  • Per me il Capodanno potrebbe tranquillamente essere cancellato dal calendario perché ho una serie di esperienze da dimenticare (l’ultima è stata proprio quella del 2019, che ha portato una serie di sciagure non da poco).
    Non amando la folla eviterei i festeggiamenti brasiliani, ma la proposta a Bali non mi sembra niente male!

  • Non ho mai amato il Capodanno, neppure quando ero ragazzina e adesso più che mai lo schivo assolutamente. Belle le due proposte di un inizio di anno a contatto con la natura. E’ il modo migliore per fare il pieno di energie psitive

  • Neanche io sono amante della folla e del casino di Capodanno, perciò preferirei mille volte il capodanno a Bali che quello a Rio!

  • Non sono di quelli che iniziano a pensare a cosa fare a Capodanno già da Ferragosto, penso che sia più importante con chi si festeggia piuttosto che dove. Ne ho festeggiati a Praga, a Madrid, a Singapore, in montagna, ora sto benissimo a casa ma un desiderio lo avrei: passarne uno a New York vedendo salire la famosa palla a Times Square.!!

  • Complimenti per queste fantastiche esperienze, deve essere stato veramente emozionante! E’ il mio sogno passare il capodanno al caldo ma tra figli e lavoro non ci sono ancora riuscita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *