Bevande autunnali: il giro del mondo in 4 tazze

Qualche giorno fa, per inaugurare la nuova stagione, ho deciso di preparare il primo Golden Milk di settembre. Facendo poi un sondaggio su Instagram, ho scoperto che in molti non sanno di cosa si tratti. Essendo una delle mie sacre bevande autunnali, ho pensato di scrivere un articolo sul giro del mondo in 4 tazze fumanti.

Golden Milk

bevande-autunnali-golden-milk

Bello, buono e utilissimo all’organismo. Il Golden Milk è una bevanda autunnale che in Oriente si consuma però tutto l’anno. A base di latte e curcuma è un vero toccasana. Viene utilizzato nella medicina ayurvedica grazie alle sue innumerevoli proprietà. Il principio attivo della curcuma, la curcumina, è un potente antisossidante e antinfiammatorio. Viene impiegato anche per favorire la digestione, per lenire il mal di denti e per abbassare il colesterolo. Ottimo anche per aumentare le difese immunitarie.

Come si prepara il Golden Milk

Per preparare il Latte d’Oro, occorre iniziare con la pasta di curcuma. Unire mezza tazza di curcuma a mezza tazza di acqua, con una punta di pepe nero, per aumentare l’assimilazione della curcumina. questo prodotto si conserva in frigorifero per qualche settimana. A questo punto si unisce parte del composto a del latte (potete usare anche del latte vegetale), facendolo riscaldare per pochi minuti. Una volta pronto aggiungere del miele.

Chai Latte

Chai-latte

Fra le bevande autunnali, è forse quella che preferisco. L’ho scoperta per la prima volta in Irlanda, in una giornata particolarmente fredda, cercavo qualcosa di caldo, che non fosse caffè e neanche cioccolata. Trovai il Chai Latte di una bontà indescrivibile, grazie all’aroma conferitogli dalle spezie. Il Thè Chai, con il quale viene preparato, ha un potenziale antidepressivo e rivitalizzante. Da studi effettuati, risulta anche che protegga da malattie cardiovascolari e da tumori. Si tratta di un thè molto forte, quindi sconsigliato a chi soffre d’insonnia e irrequietezza.

Come preparare il Chai Latte

In commercio esistono molti preparati già pronti all’uso, ma qualora voleste cimentarvi nella realizzazione, ecco qualche semplice dritta. Si può partire da una base di thè nero, a cui andranno aggiunte le spezie: cannella, pepe, chiodi di garofano, zenzero e cardamomo. Dopo aver preparato il thè, aggiungere il latte e lo zucchero.

Cioccolata Messicana

bevande-autunnali-cioccolata-messicana

Una vera goduria. Quando lavoravo in Florida, ricordo che durante l’inverno, nel chiosco esterno, faceva molto freddo. Di tanto in tanto arrivava lo Chef Eduardo carico di cioccolata speziata e subito era festa. In lingua originale si chiama Champurrado e, ovviamente, vede come protagonista il cioccolato. La bevanda degli dei, era chiamata in passato, prima dai Maya e poi dagli Aztechi. Una fonte di energia e dal sapore unico.

Come preparare la Cioccolata Messicana

Cioccolato fondente, latte, zucchero di canna, cannella e farina di mais, ecco gli ingredienti di una fra le bevande autunnali più apprezzate al mondo. La farina di mais viene fatta tostare in padella con della cannella in polvere. Viene successivamente incorporata al latte dove era stata messa in infusione una stecca di cannella, infine il cioccolato sciolto a bagnomaria e lo zucchero.

Pumpkin Spice Latte

pumpkin-spice-latte

Specialità degli Stati Uniti d’America, a base di caffè e spezie. Impossibile non trovarla da Starbucks nel periodo autunnale. Gli americani ne vanno matti e ne bevono a litri. Ma cosa fa scattare in loro la caccia al miglior Pumpkin Spice Latte della città? La dolcezza della zucca ovviamente. Pensate che all’inizio, quando il colosso delle caffetterie lo inventò, la zucca non era neanche presente, ma venivano impiegati coloranti alimentari.

Come preparare il Pumpkin Spice Latte

Sono molte le ricette e quelle americane includono sempre lo zucchero, nonostante la purea di zucca sia già dolce di per sè. A questi due ingredienti vanno aggiunte le spezie (cannella, noce moscata, zenzero), il latte, il caffè e aromi di vaniglia. Ai più golosi consiglio l’aggiunta della panna montata.



40 commenti su “Bevande autunnali: il giro del mondo in 4 tazze”

  • Ma sai che non ho mai assaggiato nessuna di queste quattro bevande. Ti ringrazio per averne parlato 🙂 Mi hai dato degli ottimi spunti.
    Per le fredde giornate d’autunno, sono sempre andata sul tradizionale: una tazza di tè (alla vaniglia o alla cannella).
    Amo la zucca, per cui molto probabilmente il pumpkin spice latte potrebbe piacermi 🙂 La prossima settimana tornerò a Zurigo e proverò a vedere se nello Starbucks della città servono questa bevanda.

    • Sicuramente la troverai, qui in Italia hanno già iniziato a proporla. Ovviamente quella versione è molto dolce (forse troppo), ma provalo perchè ne vale la pena!

  • Nemmeno io avevo sentito parlare del Golden Milk, e ora sono davvero curiosa di provarlo! Pensa che invece il Chai l’ho scoperto in Svizzera, in una freddissima giornata di inverno: sono entrata in un locale e volevo qualcosa di caldo e, mi hanno proposto il Chai. Amore a prima vista! Ora è diventata una delle bevande che non mancano mai nelle domeniche autunnali e invernali.

    • Anche per me! Non manca mai nelle mie serate tipo! Ho provato diversi preparati, ma come quello fatto fresco sul momento, non ce n’è!

  • Adoro le tisane di ogni tipo e quando trovo una ricetta nuova provo subito a farla, vivendo in asia conosco (e consumo ) il latte doro, vero miracolo di salute e benessere e anche il Chai Latte é molto usato , non conoscevo invece la Pumpkin Spice Latte, appeno torno a casa provo a farla subito

    • Il Chai è il mio preferito in assoluto, ne berrei 10 tazze al giorno! Se hai correzioni da local da farmi, sono tutt’orecchie!

  • Amo il Goden Milk. La trovo una bevanda squisita. Sapevo di tutte le sue proprietà per le difese immunitarie…e questa mi sembra proprio la stagione giusta per berlo!

  • che voglia di autunno mi ha fatto venire il tuo articolo! Di divano, plaid, libro e una tazza calda e rilassante. Non sono particolarmente amante del latte ma adoro il cioccolato e aspetto appena appena il primo freddo per provare la tua ricetta!

    • Purtroppo tutte le ricette che o messo sono a base di latte, ci ho fatto caso solo ora!

  • Tutte bevande molto interessanti e golose. Io però ho un problema, non digerisco il latte, pensi che potrei prepararle lo stesso utilizzando il latte di soya o credi che il risultato non sarebbe lo stesso?

    • Certamente! Il latte di soya, o comunque quelli vegetali sono perfetti per queste preparazioni!

  • Finalmente vedo le ricette di queste bevande, chiare e comprensibili! mi ripropongo sempre di provarle ma poi non lo faccio mai. Una domanda: dove posso trovare la pasta di curcuma?

    • Pronta non l’ho mai vista da nessuna parte sinceramente, anche perchè si conserva pochi giorni. Puoi prepararla con acqua e curcuma, alla fine è molto semplice!

  • Amo la cioccolata calda, soprattutto quella densa e con panna. Non ho mai sentito parlare del golden milk mentre il chai latte proprio non mi piace. Da provare ancora il pumpking spice latte!

  • Mi hai dato un sacco di spunti per quando le temperature si abbasseranno . Io resto una fan delle tisane e poco del latte ma voglio provare, mi hai incuriosito.

    • Sono anche io un’appassionata di tisane! Ho pensato a queste ricette per alternare un po’!

  • Adoro il Golden Milk, lo preparo spessissimo ed è buonissimo. Ultimamente mi piace moltissimo il latte matcha, tonico e rigenerante. L’inverno mi piace anche perché posso sbizzarrirmi nella preparazione di tisane e bevande calde.

    • Ecco cosa mi sono dimenticata: il matcha latte! Ma proprio non mi ricordavo più di averlo in casa, grazie per il promemoria!

  • La cioccolata messicana è sicuramente da provare! Non la conoscevo ma voglio riproporla presto. Il pumpkin spice latte è la mia bevanda autunnale preferita, non posso farne a meno. Mentre il chai latte non mi piace proprio e il golden milk non mi ispira, non so perché ma curcuma e latte non riesco proprio ad abbinarli.

    • Ma perchè la fanno dove fa più freddo! Neanche io l’ho mai trovata sul posto, fortuna che avevo tanti colleghi messicani!

  • Un articolo molto interessante, non conoscevo il Golden milk e dopo tutte queste proprietà che hai spiegato devo assolutamente provarlo. Sembra buono e soprattutto salutare. Mi colpisce anche la cioccolata messicana 😋

    • Sono tutti molto dolci, infatti io li smorzo sempre un po’ non essendone amante, ma comunque sono tutte supersalutari, anche la cioccolata a modo suo!

  • Adoro le bevande calde in autunno e inverno! Questo mese sto facendo tutte le sere il golden milk! Mi piace tanto anche la cioccolata calda (con un po di peperoncino) e il pumpkin spice latte (in Florida lo bevevo sempre).. Devo provare il chai latte! Grazie dell’idea!

    • Sapevo che saremmo andate d’accordo su questo! Prova assolutamente il chai latte, è il mio preferito!

  • Il Chai Latte l’ho provato a Londra e mi è piaciuto mente le altre tre bevande non le ho provate ma mi piacerebbe. Mi piacciono le bevande calde e se contengono cannella ancora di più!

  • Come arriva l’autunno ho bisogno di bere una bevanda calda a metà pomeriggio che mi riscaldi un pò: il golden milk l’ho preparato per un certo periodo soprattutto perché la curcuma aiutava i dolori muscolari che avevo all’epoca, gli altri sono molto curiosa di provarli!

  • Buono il chai latte!
    È l’unica delle quattro tazze che proponi che conosco. Mi ispira molto il Golden mille: il mio compagno ama la curcuma, potrei proporglielo per una colazione diversa dal solito.
    Io sono un’appassionata della quinta tazza: il té: nero se cinese o indiano, verde se giapponese.

    • Io invece non lo sopporto proprio il tè, motivo per cui cerco sempre di mascherarlo con altro o sostituirlo proprio!

  • Per me assolutamente cioccolata messicana!!! Ma senza latte… I primi due tè non posso berli essendo intollerante al lattosio… Ma magari si possono fare anche coi latti vegetali?

  • Come rovinare una bevanda: aggiungendogli il latte! 😅 Ho un’avversione al latte che mi impedirebbe di provare tutte queste bevante, che sembrano tutto sommato davvero interessanti! Si salva la cioccolata. Che a meno di annacquarla con l’acqua, la si può fare solo a base di latte! 😀 Le spezie cambiano le bevande in modo radicale dandogli un sapore diverso e curioso. Come per il vin brulè (che all’estero ha altri nomi, ma fondamentalmente è la stessa cosa): cannella, chiodi di garofano, un po’ di frutta scelta… e il vino ha tutto un altro sapore!

    • Non credo che si possa rovinare qualcosa aggiungendo del latte, considerando che è un gusto personale più che una tecnica di cucina avanzata. Ma ognuno ha i suoi gusti, cambiano solo i modi di esprimere un concetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.